• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default color
  • green color
  • red color

TuttoCasarano

venerdì
19 -dic-
Home Scuola e Università Dimensionamento della rete scolastica a.s. 2013/2014.
Dimensionamento della rete scolastica a.s. 2013/2014. PDF Stampa E-mail
Scritto da Eugenio Memmi   
Lunedì 12 Novembre 2012 19:44

 

Presidente della Regione Puglia

Dott. Nichi VENDOLA

Lungomare Nazario Sauro, 33

70121 Bari  BA

Assessore alla Pubblica Istruzione

Dott.ssa Alba SASSO

Lungomare Nazario Sauro, 33

70121 Bari  BA

Presidente del Consiglio d’Istitituto

Sig. Fabio Massimo DE NUZZO

dell’Istituto Comprensivo Polo 1

Via Ruffano, 4

73042 Casarano  LE

Dirigente Scolastico

dell’Istituto Comprensivo Polo 1

Dott.ssa Giovanna SALENTO

Via Ruffano, s.n.

73042 Casarano  LE

 

SINDACO del Comune di Casarano

 

Oggetto: Dimensionamento della rete scolastica a.s. 2013/2014. Informativa.

Gentilissimo Presidente,

i sottoscrittori del presente documento, con la presente, portano a conoscenza della S.V. che, nelle proposte di dimensionamento della rete scolastica, per l’a.s. 2013/14, il Comune di Casarano

1

intende ridurre, in un’ottica puramente ragionieristica, a nostro avviso poco trasparente e inopportuna, da tre Istituti comprensivi esistenti a due, decretando di fatto l’accorpamento del nostro Istituto Comprensivo Polo 1 all’Istituto Comprensivo Polo 3.

La situazione attuale, per quanto riguarda l’Istruzione del primo ciclo nel Comune di Casarano è affidata a tre Istituti Comprensivi, così strutturati:

- Polo 1 n° 594 alunni, affidato, dal 1 settembre 2012, in reggenza alla dott.ssa Giovanna SALENTO, già Dirigente Scolastico dell’I.C. Polo 2, sempre di Casarano, poiché, in applicazione della L. 183/2011, è stato individuato come Istituto sottodimensionato, avendo una popolazione scolastica, per l’a.s. 2012/13, inferiore a 600 alunni, trascurando di fatto che, presso la sede centrale di Via Ruffano, da parecchi anni, è funzionante, anche, un Centro Territoriale Permanente per l’Istruzione in Età Adulta (CPIA), che, nel corrente anno scolastico è frequentato assiduamente da 34 iscritti per il conseguimento del Diploma di Licenza della Scuola Secondaria di I grado, la cui dirigenza fa sempre capo al Dirigente Scolastico dell’I.C. Polo 1 e che, di fatto, includendo i frequentanti del CPIA, nel corrente anno l’Istituto ha raggiuto il totale di 628 iscritti, tutti frequentanti;

- Polo 2 oltre n° 1200 alunni - Dirigente Scolastico titolare, sempre la dott.ssa Giovanna SALENTO;

- Polo 3 n° 619 alunni Dirigente Scolastico dott.ssa Concetta AMANTI.

Lungi dall’entrare nel merito e nelle competenze dell’Ente Territoriale, si segnala alla S.V., l’anomala procedura adottata dal Comune di Casarano per procedere al dimensionamento.

Nello specifico si intende evidenziare:

1. completa assenza di trasparente concertazione con le Istituzioni Scolastiche interessate;

2. mancata acquisizione del parere obbligatorio, anche se non vincolante, degli Organi Collegiali delle II. SS., mentre, al contrario, si sono avuti solo degli incontri tra il Sindaco di Casarano, dott. Gianni STEFANO, e i Dirigenti Scolastici, che avrebbero già “decretato” la soppressione del Polo 1;

3. è mancata, di fatto, la concertazione con le Istituzioni Scolastiche, le Organizzazioni Sindacali, i rappresentanti dei genitori e altri soggetti interessati, al fine di favorire la massima partecipazione (solo nell’incontro previsto per il 7 p.v. sono state invitate le OO.SS.), come se la soppressione di una Scuola fosse un fatto da decidere “in solitudine”, senza costruire, invece, una proposta che tenga conto, sia della configurazione dei territori, sia dei bisogni delle persone, di cui il sistema scolastico deve occuparsi;

4. nel procedere a proporre l’accorpamento del nostro Istituto Comprensivo 1 Polo all’Istituto Comprensivo 3 Polo (D.S. Concetta AMANTI), il Comune non ha tenuto in giusta considerazione l’andamento delle iscrizioni, e il numero di classi formate per ciascun anno. Infatti, il precedente dimensionamento per l’a.s. 2010/11, comportò già la riduzione da 4 Istituti Comprensivi a 3, determinando l’accorpamento dell’I.C. Polo 4 agli altri 3 Poli, oggi esistenti, con maggiore attribuzione di plessi (l’intera Scuola Primaria e Secondaria di I grado) all’attuale I.C. Polo 3, sempre diretto dalla Dott.ssa C. AMANTI, che beneficiò, anche, in termini di alunni iscritti. Infatti, all’epoca, l’I.C. Polo 3, che nell’a.s. 2009/10 contava poco più di 500 iscritti, grazie al citato accorpamento, lievitò a ben oltre i 900, contro gli attuali 619, significanti un crollo verticale di iscrizioni. Mentre, al contrario, il trend del nostro Istituto Polo 1 è sempre stato positivo, infatti, pur traendo relativi benefici, vedendo incrementare con il dimensionamento le sole sezioni della Scuola dell’Infanzia da 7 a 10, già nel successivo a.s. 2011/12 è cresciuto costituendo l’11a sezione, poi la 12a nel corrente a.s. 2012/13 e, ancora, per l’a.s. 2013/14, si prevede

2

di superare ampiamente la soglia dei 600 alunni (parametro minimo richiesto dalle Linee Guida della Regione Puglia per l’anno scolastico 2013/2014 – pag. 7) per il ripristino della dirigenza didattica e amministrativa, sottratta alle Istituzioni Scolastiche dalle leggi 111/2011 e 183/2011, dichiarate parzialmente incostituzionali dalla Sentenza della Corte Costituzionale n. 147/2012.

Si ritiene utile riportare l’andamento delle iscrizioni del nostro Istituto nell’ultimo triennio, al fine di significare la costante crescita dovuta al costante impegno degli operatori:

a.s. 2009/10

a.s. 2010/11

a.s. 2011/12

a.s. 2012/13

480

553

556

594

Il C.T.P. funzionante nel nostro Istituto, con le iscrizioni pure in crescita, costituisce, poi, un valore aggiunto, non solo per il Comune di Casarano, ma anche per i Distretti Scolastici 046 (Casarano e paesi limitrofi) e 048 (Gallipoli e paesi limitrofi), che l’Amministrazione Comunale ha omesso di considerare in fase di proposta di dimensionamento e relativo accorpamento.

Alla luce di quanto sopra esposto, si chiede alla S.V. l’autorevole intervento per riconsiderare quanto proposto dal Comune di Casarano, al fine di mantenere nel territorio comunale i tre Poli tutt’ora esistenti e di garantire la qualità del sistema scolastico e la continuità didattica, nonché di armonizzare le esigenze didattiche e di crescita personale con l’obiettivo di fornire formazione specifica e strategica di sviluppo territoriale, come auspicato, giustamente, dalle linee di indirizzo approvate dall’Ente Regionale che la S.V., da sempre sensibile e precursore in campo nazionale di iniziative a favore dell’istruzione, degnamente rappresenta e presiede.

In direzione opposta, invece, a nostro avviso, porta l’accorpamento in due macro Istituti di oltre 1200 alunni, in una cittadina situata in area a rischio con popolazione superiore a 20.000 abitanti su un territorio di 38 Km2, con densità di 541,8 abitanti per Km2 e con un importante presenza di immigrati stranieri.

Al fine di far prendere atto del disagio vissuto dal personale tutto e dai genitori degli alunni, che sin dal precedente dimensionamento, sono impegnati per la crescita di questa Istituzione, che oggi s’intende sopprimere, compatibilmente con gli impegni Istituzionali, sarebbe immensamente gradita la visita della S.V. nel “nostro” Istituto in Via Ruffano a Casarano, affinché tocchi con mano quanto espresso con la presente.

Fiduciosi che il nostro appello venga tenuto in considerazione, al momento dell’approvazione, da parte della Giunta Regionale, del nuovo piano di dimensionamento della rete scolastica, l’occasione è gradita per porgerle distinti ossequi.

Casarano, 03/11/2012

I sottoscrittori Seguono 307 firme

Ultimo aggiornamento Lunedì 12 Novembre 2012 19:56
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
Banner
 

Box dx

Banner

rassegna stampa

Login

             Nessun account ancora?

Banner dx

il forum di tuttocasarano