L’Antico Borgo di Casarano: tutto pronto per il grande evento

0
341
borgo in festa 2020
Foto: Fabio Marigliano
Antico Borgo Casarano 2020

È tutto pronto per “L’Antico Borgo di Casarano”: la più grande manifestazione che quest’anno caratterizzerà il Salento post covid.

Dopo mesi infatti di incertezza circa la possibilità di poterla organizzare e dopo alcune decine di giorni trascorse invece freneticamente per arrivare puntuali all’appuntamento, ora si può finalmente affermare: sarà una grande festa o meglio, una grande doppia festa. Saranno infatti le date del 1 e 2 agosto a riempire il centro storico di Casarano illuminato a festa e pronto ad accogliere turisti e visitatori in un percorso di gusto, spettacolo e divertimento.

Che sarà un successo lo si intuisce dalla risposta dei 70 espositori (numero chiuso per questioni di precauzione sanitaria) che, nel volgere di una mattinata, hanno confermato la propria presenza, costringendo gli organizzatori a rifiutare le numerose, successive richieste.

Così come sarà una manifestazione all’insegna della sicurezza, con un piano tecnico di sicurezza appunto che, progettato da due professionisti, tiene conto anche di tutte le misure antiCoVid che prevedono ad esempio un percorso guidato con l’ingresso da piazza San Giovanni e l’uscita da via Bixio e via Sesia. Così come il distanziamento minimo in ogni manifestazione, comprese quelle musicali.

Le due serate saranno infatti caratterizzate da due concerti di “balla Italia“ e degli intramontabili “alla Bua“ ma anche da oltre 20 artisti di strada che animeranno ognuno le strade del centro storico mentre altri letteralmente movimenteranno piazzetta D’Elia con spericolate acrobazie su è giù per i palazzi. La festa sarà completata dal parco giostre in via Sesia e da due grandi esposizioni di auto d’epoca e la ambrette. I principali artefici di questo appuntamento sono le donne e gli uomini dell’associazione commercianti e noi abbiamo fatto una chiacchierata con il presidente Cristian Preite.

Immaginiamo che siano giorni convulsi in cui il telefono non dà tregua.

“Il nome è unico ma in realtà, avere due date significa organizzare due veri e propri eventi distinti e quindi con il doppio Dei problemi ma… Ormai ci siamo. È letteralmente encomiabile la dedizione e lo spirito di sacrificio con il quale stanno collaborando tutti i colleghi del direttivo e dell’associazione tutta, Mettendoci del proprio sia in termini di tempo sottratto le proprie attività, sia, spesse volte, in termini economici”.

Ma immaginiamo che l’associazione da sola non ce l’avrebbe mai potuta fare…

“Verissimo! La manifestazione è una perfetta sinergia in cui c’è anche l’apporto Dell’amministrazione comunale, sempre disponibile e, ed anche ovviamente il preziosissimo apporto degli sponsor, senza i quali sarebbe stato tutto molto più difficile se non impossibile. Un particolare ringraziamento. Va al distretto urbano del commercio (DUC) e anche a tutti i cittadini ed i turisti che ci verranno a trovare“.

Si ha una bella sensazione a parlare con i componenti del direttivo dell’associazione commercianti: sono motivati, hanno idee e tanta voglia di fare però, cerchiamo di non fargliela perdere. Se continuiamo infatti ad attaccarli sui social, qualunque cosa facciano o decidano, se li rendiamo martiri soltanto perché hanno fatto una foto a Salvini con in mano la locandina dell’evento, facendo colpevolmente finta di non sapere che l’anima dell’associazione è perfettamente trasversale (hanno organizzato eventi anche con la Capone e con Lopalco), sminuiremo così tanto impegno e dedizione e questi volenterosi ragazzi alla fine abbandoneranno. Salvo poi lamentarci che a Casarano… “Nessuno fa mai nulla“.