Casarano piange la scomparsa di Francesco De Vita

0
3072

La notizia della tragica e improvvisa scomparsa di Francesco De Vita ha seminato sgomento e incredulità tra i cittadini.

Uomo buono, impegnato in politica e nell’associazionismo, sempre pronto a spendersi per la sia città e aperto al dialogo.

De Vita si è spento tragicamente ieri, all’età di 60 anni, a seguito di un incidente stradale sulla 274.

Tanti i messaggi di cordoglio comparsi sulla rete.

Era stato tra i maggiori promotori della veglia di preghiera per Eugenio Memmi, compianto fondatore di TuttoCasarano.it, che, coinvolto in un incidente nel 2012, era stato ricoverato nel reparto di Rianimazione del “Fazzi”. Eugenio sarebbe deceduto, tre anni dopo, a causa dei postumi di quell’incidente.

In molti hanno sottolineato come De Vita, persona di una gentilezza e un garbo fuori dal comune, sia venuto a mancare proprio nella Giornata della Gentilezza.

De Vita rifondò la Pro Loco, dopo un lungo periodo di inattività, ridandole slancio e credibilità. Con l’associazione “Amici del Carnevale”, fu tra gli organizzatori e gli animatori del “Carnevale Casaranese”. Più volte candidato alle amministrative, lo aveva fatto anche nel corso dell’ultima tornata, nella lista “Casarano Insieme – Si può”.

La Redazione di TuttoCasarano si stringe, nel cordoglio, attorno alla famiglia di Francesco.

Ci mancherai, amico buono!

Articolo precedenteAssegnate le deleghe ai consiglieri
Articolo successivoGuglielmo De Nuzzo all’Aci Rally Monza, valido come prova conclusiva del Campionato Mondiale
Scrive per la Gazzetta del Mezzogiorno da circa vent’anni, occupandosi di cultura, politica, economia, costume, sport, etc. Diverse le collaborazioni con testate cartacee e telematiche a livello locale e nazionale. All’attività giornalistica affianca la ricerca. Al centro dei suoi interessi culturali vi sono la filosofia e l’antropologia. Tra le sue più recenti pubblicazioni, il volume monografico L’enigma delle fiabe sulla interpretazione delle fiabe e diversi articoli e contributi apparsi su riviste ed enciclopedie di prestigio, come la rivista filosofica internazionale Quaestiones Disputatae dell’Universidad Santo Tomás, una delle più antiche delle Americhe, fondata in Colombia nel 1580, e l'Enciclopedia di Bioetica e Scienza Giuridica.