Casarano Rally Team tenta l’assalto all’Acisport Rally Cup Italia 2020

Nelle valli e sulle montagne lariane che ospitano il 39°rally trofeo ac como la squadra salentina schiera tutti e cinque i vincitori di categoria nella coppa rally acisport di 7^ zona.

0
340
Casarano Rally Team
Foto di Riccardo Pontone (PhotoZini)

A distanza di poco più di un anno la Scuderia Automobilistica Casarano Rally Team si appresta a rivivere l’esperienza in uno degli appuntamenti rallystici più attesi del calendario sportivo nazionale, ossia la Finale che mette a confronto in prova unica per l’aggiudicazione dell’AciSport Rally Cup Italia 2020, tutti i vincitori assoluti e di classe delle nove Coppe di Zona Rally in cui è suddivisa l’Italia rallystica. La squadra salentina è infatti pronta a ribadire, anche in un anno travagliato per via delle difficoltà relative all’emergenza sanitaria che di fatto ha ridimensionato e riscritto più volte aspettative e programmi, il proprio ruolo importante nei rally nazionali, e lo fa ripresentandosi con rinnovate ambizioni di gloria sugli asfalti lombardi del Rally Trofeo AC Como, una gara che purtroppo, nella passata edizione, l’ha vista sfortunata protagonista.

Ben cinque, le partecipazioni che la compagine diretta da Pierpaolo Carra proporrà per questo evento. Si tratta nello specifico di un interessantissimo quintetto con il quale si intende ribadire la qualità di una linea giovane dai tanti frutti dati nel recente passato e di sicura prospettiva. Giorgio Liguori, Guglielmo De Nuzzo, Marco Palombi, Riccardo Pisacane e Sara Carra, 5 driver tra i 18 e i 25 anni che hanno dimostrato in più occasioni di essere piloti di livello e che non per caso hanno raggiunto l’obiettivo che si erano prefissati a inizio anno, ossia la vittoria nelle rispettive coppe di categoria nel titolato circuito di Settima Zona. Ulteriore nota di merito è data poi dal fatto che tutti e cinque proprio in quest’ordine hanno anche monopolizzato, nella medesima serie, la top five della Coppa riservata agli Under 25. 

Tutti sono attesi ad una gara difficile, che affronteranno per la prima volta e che li vedrà opposti, in quattro classi diverse, a tanti validissimi avversari.Ma questo non sarà certamente un deterrente, i cinque alfieri della formazione casaranese sono fortemente decisi a ben figurare, affrontando ogni prova speciale conil dovuto impegno e con la consapevolezza di dover dare il massimo metro dopo metro. Con queste premesse la Casarano Rally Team si pone quindi in forte evidenza ai nastri di partenza della gara, confidando nelle singole prestazioni per arrivare a posizioni di vertice nelle classifiche di classe, tentando, come logico che sia, di dare l’assalto ai vari titoli di categoria.

La corposa partecipazione della compagine salentina in terra lariana sarà capitanata in ordine numerico dal casaranese Guglielmo De Nuzzo che ha ottenuto il lasciapassare per la finale di Como dopo aver vinto la  Classe S1600 nella Coppa di Zona e dopo essere giunto anche secondo nella classifica giovani, brillando in particolar modo nel Rally del Molise dove ha colto oltre alla vittoria di classe e al successo tra gli Under 25, anche un prestigioso settimo posto assoluto. Per questa gara che molto probabilmente sarà l’ultima da Under 25, De Nuzzo continuerà ad usufruire della professionalità e dell’esperienza di un team di prim’ordine quale l’Erreffe Rally Team che gli metterà nuovamente a disposizione la performante Renault Clio S1600. Ad affiancarlo in abitacolo ci sarà per la prima volta il frusinate Andrea Colapietro, navigatore di grande esperienza che ha condiviso l’abitacolo con numerosi piloti in varie tipologie di auto e che quest’anno è stato impegnato al fianco di Stefano Liburdi nel CIWRC. Tra i numerosissimi piazzamenti colti da Colapietro figurano anche il successo assoluto al fianco di Graziano De Santis nel Rally della Ciociaria edizione 2016 e la vittoria lo scorso anno alla destra di Michele Campagna nella Coppa di Classe N3 di Settima Zona. Un valido aiuto nella gestione della gara di De Nuzzo arriverà certamente dal copilota laziale, che ha già disputato la competizione comasca lo scorso anno, anche se il percorso di questa edizione è stato in buona parte rivisto.

Ennesima stagione da incorniciare anche quella di Riccardo Pisacane che dopo aver vinto lo scorso anno in Settima Zona la Coppa riservata agli Under 25, si è imposto in questa stagione che lo ha visto esordire alla guida della Peugeot 208, nella classe R2B, dimostrando ancora una volta il suo alto grado di competitività,  sfiorando la top ten assoluta, mancata per meno di 6 secondi al Rally del Molise. 

Il ventitreenne pilota leccese si presenterà ai nastri di partenza della corsa  lariana a bordo della Ford Fiesta Rally4 iscritta in classe R2B, curata e gestita dalla  JME Racing Engineering. Una vettura a due ruote motrici di nuovissima generazione, che monta un motore di 999 cc sovralimentato, che eroga una potenza di 210 cv e una coppia massima di 315 Nm a 4.000 giri. Anche Pisacane vivrà l’impegno sulle sponde del Lario condividendo l’abitacolo con un nuovo navigatore, anche lui di provata esperienza, ossia il reggiano Gabriele Romei che ha all’attivo diverse vittorie assolute e che ha già disputato il Rally Trofeo AC Como due anni fa giungendo settimo assoluto al fianco di Federico Santini.   

La trasferta lombarda della Casarano Rally Team si colora anche di rosa per via della presenza sempre in R2B della giovanissima e promettente figlia d’arte Sara Carra, diciotto anni compiuti lo scorso marzo e che da neopatentata ma con un buon passato nei kart, ha strabiliato avversari, pubblico e addetti ai lavori con prestazioni e risultati sorprendenti che l’hanno portata a trionfare nella classifica Femminile di Settima Zona. Ottimo il 25°posto assoluto su 48 arrivati al Rally del Molise, dove ha anche colto la settima piazza di classe e il secondo posto nella classifica rosa. La giovane casaranese, studentessa in economia, affronterà questa nuova esperienza sportiva confidando sull’ottima conoscenza e sul crescente feeling instaurato con l’affidabile Citroen C2 R2 Max che la Trodella Racing gli ha messo a disposizione nel corso dell’intera stagione, ma anche facendo affidamento all’esperienza nelle vesti di navigatrice della tedesca, ma che ormai vive in Italia da diversi anni Stefanie Daniela Ruecker, il profilo ideale per chi muove i primi passi alla guida e che nel suo palmarès vanta anche una vittoria e un secondo posto assoluto al Rally dei Templi-Fabaria al fianco di Pietro Gandolfo.

Tra i piloti che si sono maggiormente messi in luce quest’anno figura anche Giorgio Liguori che con una costanza di rendimento coronata dalla vittoria di classe ottenuta al Rally Porta del Gargano è riuscito a imporsi con un doppio successo nella Coppa di Zona, vincendo sia la classe N3 che la classifica riservata agli Under 25, ma si è anche tolto la soddisfazione di aggiudicarsi i due monomarca al seguito della rassegna titolata ossia la Michelin Zone Rally Cup e il Trofeo Corri Con Clio N3. A Como il ventiquattrenne leccese, che nella vita di tutti i  giorni è un pilota collaudatore, si presenterà con la sua fida Renault Clio Rs auto-preparata con il supporto di Max Racing, ma che sarà seguita in gara dai valenti tecnici della Palombi Motorsport. Anche per lui nuovo cambio di navigatore (il quarto in altrettante gare), stavolta taccuino e cronometro affidato alla piacentina Camilla Carini.

Vincitore della Coppa di Classe N2 di Settima Zona, nonché terzo classificato tra gli Under 25 nella medesima serie e vincitore del raggruppamento nella Michelin Zone Rally Cup, Marco Palombi è una recente new entry nelle fila della compagine salentina. Cresciuto tra i motori e formatosi grazie agli insegnamenti dell’indimenticabile padre Ezio e dell’amico Michele Campagna, driver nelle sue prime esperienze  da navigatore, il ventitreenne pilota di Castro dei Volsci (Frosinone)  ha capitalizzato al meglio  le occasioni che gli si sono presentate, dimostrando di avere  tutte le carte in regola per emergere. Per lui, la competizione comasca, che lo vedrà al via sulla stessa Peugeot 106 Rallye 1.6 allestita e preparata dalla Palombi Motorsport e con a fianco Fabrizio Mallozzi, suo compaesano con il quale  ha condiviso l’intera  e più che positiva stagione, rappresenta un ulteriore tassello nel suo interessantissimo percorso di crescita.  

La Gara: 39°Rally Trofeo ACI Como, Como 6-7 novembre 2020.

Giovedì 5: Ore 20.00/23.00 (solo per i partecipanti allo Shakedown) verifiche tecniche pre-gara (come previsto dal protocollo tecnico) presso le rispettive strutture nel Parco Assistenza c/o Lario TIR Parking, Via C. Colombo 1, Como. 

Venerdì 6: Ore 8.00/12.30 tecniche pre-gara presso le rispettive strutture nel Parco Assistenza c/o Lario TIR Parking, Via C. Colombo, Como. Ore 9.00/14.30 test con vetture da gara (1,41 km), tratto di via XXVII Maggio, San Fermo della Battaglia (Como). Ore 17.01 partenza prima sezione da Lario TIR Parking, Via C. Colombo, Como; da percorrere 81,46 km di cui 8,86 per l’unica prova speciale in programma (Alpe Grande). Ore 19.38 Ingresso riordino presso Driver Como, Via Pasquale Paoli 114, Como. 

Sabato 7: Ore 6.41 uscita riordino; da percorrere altri 303,4 km di cui 61,76 per le restanti 5 prove speciali in programma (Sormano-Zelbio-Nesso e Bellagio da ripetere due volte e Alpe Grande). Previsti 18 (3+15) controlli orari, 2 (1+1) riordini ubicati presso  Driver Como Via P. Paoli, Como e 3 parchi assistenza allestiti c/o Lario TIR Parking, Via C. Colombo, Como. Ore 18.10 arrivo finale e premiazione presso Driver Como Via Pasquale Paoli a Como.