Centro trasfusionale: ancora disagi per gli utenti. Riso scrive ai vertici della Asl

0
154
Mario Riso
Mario Riso

Al Direttore Generale
Al Direttore Sanitario
Al Direttore Amministrativo
ASL LE
E p.c. Al Presidente Regione Puglia Dr.Michele Emiliano
Oggetto: riattivazione del Centro Trasfusionale (SIMT) del Presidio Ospedaliero di Casarano su orario h12 con la presenza del medico e pronta disponibilità notturna dello stesso.
Come si dice? “Ogni promessa è un debito”. Se le parole hanno un senso, sarebbe bene che alle parole seguissero i fatti. Soprattutto in tema di salute i fatti sono vitali, per consentire alle persone assistite di usufruire dei loro diritti inalienabili ed alle persone che lavorano la garanzia del rispetto della propria professionalità
A tutt’oggi, dopo aver impiegato tempo prezioso nel confronto tra le parti sindacali aziendali e la direzione strategica della ASL LECCE, non si è ancora dato seguito agli accordi sottoscritti in delegazione trattante del 05/08/2021 per quanto riguarda il tema in oggetto.
Si rammenta alle SS.LL. che nella riunione di Delegazione Trattante del 5 Agosto 2021 tutte le Organizzazioni Sindacali avevano chiesto e ottenuto da parte del Direttore Generale l’attivazione dei Centri Trasfusionali della ASL LE “ivi compreso quello di CASARANO” in un turno H 12, vale a dire dalle ore 8 alle ore 20 con la presenza del medico e con pronta disponibilità dello stesso dalle ore 20 alle ore 8.
Non sappiamo se nelle intenzioni del Direttore Generale della ASL LECCE la data per dare seguito agli accordi è nell’agenda di quest’anno o del prossimo secolo, è sicuro però che nel prossimo secolo non ci serva, infatti non siamo a conoscenza dell’esistenza di qualche elisir di lunga vita.
Di una cosa siamo certi, che il modello organizzativo impartito dal Direttore del Dipartimento Trasfusionale tout court, dall’oggi al domani non va bene al rispetto dei diritti del paziente per le cure urgenti e tempestive, non va bene all’organizzazione del lavoro, non va bene dal punto di vista delle risorse economiche impiegate (abbastanza onerose) per mantenere l’attuale organizzazione,
Tant’è che lo stesso Direttore Generale resosi conto che a tale organizzazione non si poteva dare continuità, sottoscrisse unitamente alle Organizzazioni Sindacali in data 5 agosto 2021 il verbale di accordo con il quale si impegnava a impartire apposita disposizione al Direttore del Dipartimento Trasfusionale di rivedere l’organizzazione e di riattivare H12 con la presenza del medico e la pronta disponibilità notturna il servizio trasfusionale nei Presidi Ospedalieri di Casarano, Copertino e Galatina.
Si invita pertanto il Direttore Generale, di passare dalle parole (addirittura formalizzate e sottoscritte) ai fatti, senza indugio ulteriore rendendo tangibile l’accordo sottoscritto nella Delegazione Trattante del 5 agosto 2021 con tutte le Organizzazioni Sindacali ed iniziare a ridare all’Ospedale di Casarano il maltolto negli ultimi anni.
In attesa fiduciosa di VS opportuno provvedimento si porgono distinti saluti.
Responsabile Dipartimento Contrattazione
Mario RISO

VIAComunicato Stampa
FONTEMario Riso
Articolo precedenteDe Nuzzo sulla crisi politica: “Il confronto di questi giorni è l’occasione per ripartire con più slancio”
Articolo successivoIl primo giorno di scuola
Hai un comunicato, una notizia, un evento, una lettera, o qualunque contenuto che vorresti far conoscere? Invia pure una mail a info@tuttocasarano.it e saremo lieti di fare da amplificatore della tua voce.