Coluccia: “La città attende ancora di conoscere la Giunta”

0
532
palazzo dei domenicani
Foto di Gigi Garofalo

TRENTATRE GIORNI, SETTECENTONOVANTADUE ORE E MILLENOVECENTOTTANTA MINUTI sono i numeri che scandiscono la sconcertante attesa di una città, Casarano, che ha espresso una indicazione di voto, dalla quale ne dovrebbe scaturire una azione di governo. Sarebbe facile e scontato, benché ahimè vero, dire che lo sapevamo. Lo sapeva Chi ha a cuore le sorti di una città ed osserva l’evolversi della vita politica. Lo sapeva Chi non ha mai creduto alla “favola” della continuità politica come valore aggiunto, dalla quale continuità ci si aspettava non altro che la tempestività. Non sempre il fine giustifica i mezzi. Non lo giustifica ad esempio in questo caso. Perché la sete di potere, la rincorsa alla migliore postazione, l’affannarsi a sedersi sulla poltrona di comando NON PUO’ conciliarsi con chi si propone di amministrare una città con la responsabilità, lo spirito di dedizione, l’altruismo, la passione, l’Amore del Bene Comune.
Noi cari concittadini stiamo assistendo ad uno spettacolo indegno che presagisce scenari inquietanti. Il momento storico che l’intera umanità sta vivendo è tanto unico quanto preoccupante, sia sotto l’aspetto sanitario che quello economico e sociale. Casarano, per quanto periferica rispetto al contesto internazionale, non sfugge a tali temi. E’ pertanto quanto mai URGENTE dotare la città degli strumenti ordinari di governance per rispondere ai bisogni reali dei suoi cittadini. Lo si deve all’imprenditoria casaranese, volano di una economia territoriale che va affiancata e supportata. Lo dobbiamo ai nostri giovani che mai come in questo momento hanno bisogno di certezze e di speranze. Lo dobbiamo ai nostri preziosi e saggi anziani che hanno bisogno di sicurezza. Lo dobbiamo ai più deboli, agli indifesi, agli ultimi della nostra città, che hanno bisogno di azioni e risposte immediate. E’ DOVERE DI COLORO CHE HANNO RICEVUTO IL MANDATO DAGLI ELETTORI DIMOSTRARE CON I FATTI COME INTENDONO GUIDARE LA CITTA’. Noi, con il Nostro Governo Ombra, con spirito di responsabilità saremo disponibili anche a sostenere le scelte dell’Amministrazione se queste saranno giudicate il meglio per la nostra città. Saremo vigili e presenti, critici laddove occorra ma anche e soprattutto propositivi. SVEGLIA!!! GOVERNATE, PROPONETE E PROPONETEVI APRENDO IL CONFRONTO DEMOCRATICO.

Fedele Coluccia