Dal PD l’appello a una coalizione aperta e inclusiva

0
9050
Oggetto: invito tavolo on-line “Infrastrutture trasporti e logistica” – 6 novembre 2020 – ore 17.00. Confindustria Lecce, nell’ambito dell’Assemblea pubblica 2019, ha presentato il Documento per lo sviluppo economico del Salento, nel quale il miglioramento delle infrastrutture, dei trasporti e della logistica costituisce una condizione di contesto fondamentale per aumentare la competitività del territorio e favorire la crescita degli investimenti. Dal Documento contenente il Piano strategico, con la collaborazione di Enti e Istituzioni locali, l’Associazione ha realizzato il Piano esecutivo con proposte definite e obiettivi chiari da realizzare in tempi certi: sul fronte delle infrastrutture e dei trasporti, in particolare, Confindustria Lecce ha chiesto maggiori voli a costi contenuti sull’aeroporto di Brindisi, collegamenti efficienti tra l’aeroporto e la stazione di Lecce, connessioni via gomma tra la stazione e le principali località turistiche della provincia, più tratte su ferro, l’arrivo dell’alta velocità fino al capoluogo salentino, l’ammodernamento delle strade del territorio e la riapertura dello scalo di Surbo. Nonostante l’emergenza pandemica, l’impegno dell’Associazione non si è fermato e non si ferma: occorre combattere con maggiore tenacia l’isolamento nel quale il nostro territorio, soprattutto dopo il lock down, viene, purtroppo, progressivamente relegato. Non è possibile attendere soluzioni calate dall’alto, ma è necessario muoversi con tempestività per dare al Salento pari dignità rispetto ad altre aree più centrali, forti e competitive, anche per la presenza di migliori condizioni di contesto. Il nodo trasporti e infrastrutture è e resta, infatti, cruciale. Affido, pertanto, alla sua attenzione l’invito a seguire un tavolo di confronto on-line su piattaforma Microsoft Teams, venerdì 6 novembre alle ore 17.00, al fine di avviare i lavori di programmazione e formulare le proposte migliori per il Salento. Il momento, del resto, è quello più opportuno: non è possibile lasciarsi sfuggire l’occasione di candidare la nostra progettualità, chiara e condivisa, con obiettivi e investimenti definiti per l’intero territorio, all’impiego delle risorse previste nel Recovery fund. All’incontro sono invitati gli attori già coinvolti durante la stesura del Piano esecutivo in modo da rendere permanente e integrato il tavolo infrastrutture, logistica e trasporti: Presidente della Regione, Parlamentari del territorio, Sindaci, Presidente della Provincia, Aeroporti di Puglia, Anas, Trenitalia, Ferrovie dello Stato, Capitanerie di porto. In attesa di cortese riscontro, porgo i migliori saluti. Il Presidente Giancarlo Negro

Il lavoro di confronto tra le possibili forze della coalizione per le elezioni comunali, ha stabilito alcuni punti fermi.

UN PROGRAMMA PER LA CITTA’

In un città vittima della totale assenza di programmazione da parte dell’amministrazione Stefano, la nostra coalizione ha elaborato un progetto organico di crescita, che tiene conto dei temi nevralgici che appesantiscono il vivere quotidiano, con l’obbiettivo di agevolare percorsi di crescita produttiva nei diversi settori economici, aiutando nel contempo “gli ultimi” a non isolarsi, facendo sentire attorno il conforto di una città solidale, in cui i temi dell’ambiente, della mobilità, dei servizi e degli standard urbanistici, delle periferie, della legalità,
siano sempre in agenda e puntino a valorizzare la dimensione umana dei rapporti.

UN SENTIRE COMUNE

In questa coalizione quindi, non sono le sigle a fare da collante, né da deterrente; soltanto la disponibilità ad un impegno concreto per la città, non sugli slogan elettorali, non sui luoghi comuni (vecchio/nuovo – destra/sinistra – politica/società civile) ma su di un concreto programma di sviluppo, in sintonia con la crescita dei sistemi produttivi (industria, commercio, terziario e servizi, agricoltura) e con al centro
dell’analisi, la persona.

LA SCELTA DEL CANDIDATO

Come ogni squadra mette in gara i migliori giocatori, anche il Partito Democratico, è stato determinato nel ricercare le figure che potessero affrontare tale sfida; quella del programma di rinascita e non degli slogan.
Nei giorni scorsi, da parte sua, il partito democratico ha deciso nel merito, votando all’unanimità.
Il metodo delle primarie di coalizione, da noi sempre condiviso e praticato, questa volta purtroppo sconta la brevità dei tempi per le candidature e, pertanto, è stato ritenuto impraticabile da tutto il tavolo della coalizione.
La scelta del candidato sindaco, di chi dovrà spiegare e far apprezzare il programma (non gli slogan) alla gente, avverrà alla fine dei lavori della costituenda coalizione, nella consapevolezza che una maggiore coesione politica, agevolerà di sicuro anche la coesione sociale di cui Casarano ha fortemente bisogno.

VIAComunicato Stampa
FONTEPD Casarano
Articolo precedenteEmergenza SP72 Casarano-Ugento. Il grido d’allarme dei 5Stelle
Articolo successivoMinerva incontra Trio, il nuovo prefetto di Lecce
Hai un comunicato, una notizia, un evento, una lettera, o qualunque contenuto che vorresti far conoscere? Invia pure una mail a info@tuttocasarano.it e saremo lieti di fare da amplificatore della tua voce.