De Nuzzo: “Emiliano si assuma le responsabilità sul depotenziamento del Ferrari”

0
2008
PD L'ospedale Ferrari raddoppia i posti di terapia intensiva
Foto: Fabio Marigliano

Questa mattina ho scritto al Direttore generale della ASL Lecce riguardo alla grave carenza di personale cui versano i Reparti di Pronto Soccorso e Geriatria del P. O. Francesco Ferrari di Casarano.
In qualità di massima autorità sanitaria cittadina, sono quotidianamente informato da pazienti, operatori sanitari e dalle organizzazioni sindacali delle ingenti difficoltà che generano grande preoccupazione tra gli operatori e gli utenti. Lo spirito di abnegazione dei medici e di tutti i sanitari sottoposti a turnazioni massacranti, non sono sufficienti a sopperire alla grave carenza di personale. Da ciò ne consegue anche che, i sacrifici vengano spesso contraccambiati con aggressioni verbali di pazienti e familiari. Tali circostanze ritengo siano paradossali e quello di oggi è l’ennesimo grido d’allarme di un territorio che si vede privato del sacrosanto diritto alla salute.
Caro Presidente Emiliano, abbiamo tentato tutte le strade possibili e gli strumenti a disposizione per salvare l’Ospedale Francesco Ferrari. In concomitanza con gli appuntamenti elettorali spuntano le Sue promesse del riconoscimento del primo livello che però poi, passato quel periodo, nelle azioni concrete si traducono in chiusure di reparti, spostamento o mancato ripristino del personale sanitario.
L’Ospedale Francesco Ferrari era un fiore all’occhiello della Sanità Pugliese. Le nostre battaglie non sono battaglie di campanile, non sono battaglie di casacca politica. Per questo la mia Amministrazione ha intrapreso un’interlocuzione istituzionale con l’Amministrazione regionale: anche l’ormai ex Assessore regionale alla Sanità Lopalco era dell’avviso che l’Ospedale di Casarano deve essere potenziato e classificato di primo livello. L’unico obiettivo che ci sta a cuore è che il Ferrari torni a funzionare per garantire prestazioni sanitarie di eccellenza ai pazienti di tutto il bacino d’utenza del Basso Salento. Ma se si continuano a sopprimere o ad accorpare i reparti, si trasferiscono o non si sostituiscono i primari, si trasferiscono o non si sostituiscono medici e il personale sanitario in genere, è chiaro che le conseguenze sono irreparabili.
Noi continueremo a lottare e a sperare che ci sia un suo ripensamento in positivo per l’Ospedale di Casarano. Noi pensiamo che sia anche un suo interesse ed una sua responsabilità, quella di venire incontro ai pazienti e ai cittadini di tutto il bacino di utenza del nosocomio casaranese.
Ma se il suo disegno politico è quello di chiudere il Ferrari attraverso un graduale processo di “depotenziamento”, così come nei fatti si sta verificando, caro Presidente, sappia che non v’è vantaggio per nessuno: si sta solo negando il sacrosanto diritto alla salute a migliaia di bambini, bambine, donne, uomini, anziani, cittadini e stranieri. E di questo grave danno, qualcuno dovrà pur prendersene la responsabilità.

Casarano 07.12.2021
Il Sindaco Ottavio De Nuzzo

VIAFacebook
FONTEOttavio De Nuzzo
Articolo precedenteNatale a Casarano 2021
Articolo successivoBuon Avvento a tutti…
Hai un comunicato, una notizia, un evento, una lettera, o qualunque contenuto che vorresti far conoscere? Invia pure una mail a info@tuttocasarano.it e saremo lieti di fare da amplificatore della tua voce.