Giampiero Marrella: “Il perché di una scelta”

L'ex consigliere spiega i motivi che lo hanno spinto a ricandidarsi nella coalizione di centrodestra, all'interno della lista di FdI, indicando quali saranno le sue priorità

0
323
Giampiero Marrella
Giampiero Marrella

La legislatura del 2017 si è conclusa anticipatamente il 18 luglio scorso a seguito delle dimissioni del Sindaco Stefano, finalizzate a rappresentare la città di Casarano, orfana di un proprio rappresentante da diversi lustri, in seno al Consiglio Regionale.
Alcune divergenze, anche forti, esclusivamente di natura politico–amministrative avute con il Sindaco uscente dott. Gianni Stefano in tema di bilancio e in particolar modo di tributi locali, dove da subito Fratelli d’Italia si attiverà per la modifica dei  relativi regolamenti al fine di armonizzare e correggere le storture del passato, non hanno ovviamente, impedito la mia ricandidatura all’interno della coalizione di centrodestra. La stessa area nella quale ho combattuto, durante le gestioni delle passate amministrazioni di centrosinistra insieme a pochi amici a volte anche in un isolamento politico spaventoso, epiche battaglie come quella sulle biomasse, ma altre importanti lotte mi hanno visto protagonista: penso a quella sui radiofarmaci, sulla convenzione ventennale dello stadio Capozza e la relativa fideiussione di originari 1.350.000,00 lievitata a 1.686.540 che ha gravato e grava tutt’ora sul bilancio del Comune, la netta e forte contrapposizione alla sottoscrizione dei contratti derivati, e tante altre portate avanti con spirito di appartenenza e di abnegazione. Non ci sono state solo divergenze con Gianni, tutt’altro! Tante sono le attività che ci hanno visti concordi, come quella della rinegoziazione dei mutui, della quale sono stato relatore in Consiglio Comunale e dalla quale si è riusciti a reperire le provvidenze finanziarie necessarie per programmare e successivamente dare corso, si spera quanto prima, ad una nuova ristrutturazione di Piazza San Giovanni, mi piace ancora ricordare un altro provvedimento  di cui  vado fiero e orgoglioso in quanto sono riuscito a dotare il Comune, uno dei pochissimi in tutta Italia e quindi la città e non solo, di un importantissimo strumento di alta valenza sociale dove il Sindaco Stefano ne ha colto da subito l’importanza, anche come professionista, favorendone l’iter amministrativo: quello disciplinato dalla legge 3/2012 sul sovraindebitamento dove i consumatori e i soggetti esclusi dalle procedure fallimentari hanno a disposizione questo importantissimo strumento per il risanamento della propria condizione debitoria. La mia candidatura, pertanto, non poteva avvenire se non nell’unico partito della coalizione: Fratelli d’Italia, e di questo  ringrazio i responsabili ad ogni livello che mi hanno offerto questo privilegio, evidentemente dopo averne valutato il profilo politico! Fratelli d’Italia contribuirà in maniera determinante all’affermazione del candidato Sindaco Ottavio De Nuzzo e dell’intera coalizione rendendosi parte attiva nel processo di miglioramento, ammodernamento e innovazione della piattaforma politico-amministrativo. 

Giampiero Marrella