Voci d’Estate Junior? Un successo e questa sera vanno di scena i Senior

Ospiti d’onore gli Alla Bua. Appuntamento domenica 22 agosto alle 21 in Piazza Indipendenza

0
1003
Voci d'Estate Junior 2021 - I concorrenti
Voci d'Estate Junior 2021 - I concorrenti
La vincitrice Kassandra De Giuseppe e Gianni Pino
La vincitrice Kassandra De Giuseppe e il direttore artistico Gianni Pino

Scommessa vinta. La sezione junior di Voci d’Estate è stata un successo.
Ad aggiudicarsi la prima serata dell’evento canoro, riservata ai bambini e ragazzi sino ai 12 anni di età, è stata Kassandra De
Giuseppe
di Cerfignano. Secondo posto per Elisa Cerfeda di Leverano. Terza piazza per Nicolò Proto di Oria.

Le tre borse di studio Premio Frassanito (due mesi di lezioni con il vocal coach Tony Frassanito) messe in palio sono andate a Elisa Cerfeda, Nicolò Proto e Gaya Cretì (Copertino), che con i suoi nove anni è stata la più giovane concorrente.

Nonostante l’età, in molti casi le giovani ugole in gara hanno dimostrato delle doti canore e una tenuta del palco da fare invidia a cantanti ben più maturi.

Si sono avvicendati sul palco allestito in piazza Indipendenza: Elisa Cerfeda (Leverano), Michele Compagnoni (Casarano), Gaya Cretì (Copertino), Kassandra De Giuseppe (Cerfignano), Sara De Luca (Cursi), Mariasole De Mitri (Collemeto), Giorgia De Prezzo (Veglie), Marco Esposito (Melissano), Lavinia Greco (Trepuzzi), Aurora Marzo (Alessano), Nicolò Proto (Oria), Aurora Santo (Minervino di Lecce), Mahila Spennato (Melissano). Tutti i partecipanti hanno ricevuto in premio una medaglia.

A condurre la serata, tra gag, battute e riflessioni di alto profilo sociale, sono stati Gianni Pino, direttore artistico della manifestazione, e la giornalista e conduttrice televisiva Barbara Politi. Speaker della manifestazione, Claudio Carbone. Due ore di spensieratezza, bellezza, divertimento, nelle quali gli unici protagonisti sono stati i bambini e i ragazzi in gara e la loro passione per la musica.

Nel corso dell’evento c’è stato modo di rinsaldare l’amicizia tra ultras del Casarano e della Ternana, protagonisti negli scorsi mesi, in pieno lockdown, di alcune iniziative di beneficenza e solidarietà a favore di tante famiglie casaranesi e ternane in difficoltà. Ai ragazzi di Terni è stato donato un tamburello, simbolo della musica salentina, e il nuovo cd degli Alla Bua.

Non è stato semplice per la giuria, presieduta da Gigi Toma degli Alla Bua, decretare un vincitore. Di certo la stessa difficoltà sarà incontrata nella serata di oggi, visto l’altissimo livello dei partecipanti.

Oggi, nella serata conclusiva della quinta edizione di Voci d’Estate, ad esibirsi saranno Alessia Calabrese (Presicce), Matteo Fasano (Casarano), Sara Malerba (Galatone), Benedetta Manca (Copertino), Matteo Micella (Lequile), Alice Pezzuto (Surbo), Nicholas Palmarini (San Donato), Erjona Qellimi (Maglie), Ines Rizzo (Surano), Federica Rubino (Fasano), Luana Scarciglia (Ortelle), Serena Spada (Taviano), Giuseppe Toma (Matino), Simona Verardo (Acquarica).

Ospiti d’onore gli Alla Bua che infiammeranno con la loro musica e i loro ritmi piazza Indipendenza.

Appuntamento alle 21.

Ingresso gratuito.

Info: 342 7498058.

 

Articolo precedenteRiqualificazione delle strade. Al via il progetto
Articolo successivoIl settore giovanile della Saracenatletica “lascia” Casarano per mancanza di strutture sportive
Scrive per la Gazzetta del Mezzogiorno da circa vent’anni, occupandosi di cultura, politica, economia, costume, sport, etc. Diverse le collaborazioni con testate cartacee e telematiche a livello locale e nazionale. All’attività giornalistica affianca la ricerca. Al centro dei suoi interessi culturali vi sono la filosofia e l’antropologia. Tra le sue più recenti pubblicazioni, il volume monografico L’enigma delle fiabe sulla interpretazione delle fiabe e diversi articoli e contributi apparsi su riviste ed enciclopedie di prestigio, come la rivista filosofica internazionale Quaestiones Disputatae dell’Universidad Santo Tomás, una delle più antiche delle Americhe, fondata in Colombia nel 1580, e l'Enciclopedia di Bioetica e Scienza Giuridica.