Grave emergenza al “Ferrari”. Il TDM scrive a Emiliano e alla Asl

0
2334
puglia condivisa riprendono i lavori all'ospedale

ALLA C.A.
DIRETTORE GENERALE ASL LE
DIRETTORE SANITARIO ASL LE
DIRETTORE AMMINISTRATIVO ASL LE
DIRETTORE SANITARIO OSPEDALE CASARANO
PRESIDENTE REGIONE PUGLIA Dr. M. EMILIANO
SINDACO COMUNE DI CASARANO O. DE NUZZO
Oggetto: Grave situazione di emergenza nei Reparti di Geriatria e Pronto Soccorso del P.O. di Casarano.
Il Tribunale Per i Diritti del Malato di Casarano ha sempre tenuto accesi i riflettori sull’Ospedale F.Ferrari, le criticità emerse nel passato e soprattutto quelle attuali sono sotto gli occhi di tutti e destano forte preoccupazione e sono inaccettabili.
In ordine cronologico l’ultima situazione di emergenza riguarda il sovraffollamento del Pronto Soccorso e la Mancanza di personale medico e paramedico nel reparto di Geriatria.
Questo Tribunale per i Diritti del Malato di Cittadinanzattiva di Casarano non può restare in silenzio e pertanto si unisce al coro di richieste dei malati, perché non può e non deve essere prassi di un paese civile, ancorché sottoposto a restrizioni economiche, non assicurare le prestazioni dovute a tutti gli ammalati, nessuno escluso, dall’esercizio del diritto alla salute.
I diritti del cittadino non possono variare da ospedale a ospedale, da un luogo all’altro, da un operatore all’altro, da un giorno all’altro.
La situazione di precarietà dei due reparti, già nota al TDM e per cui si è intervenuti più volte nel corso dell’anno, ha raggiunto ormai una fase di non ritorno se non si prenderanno al più presto i dovuti provvedimenti.
Persone fragili quali sono gli anziani, non possono essere lasciati per tre giorni su di una lettiga e senza un’assistenza adeguata in attesa di ricovero presso un Reparto, quello di Geriatria, quasi chiuso, perchè privo di medici.
Di questa situazione, a dir poco tragica, l’ASL di Lecce è perfettamente a conoscenza, in quanto già da molto tempo è stato chiesto il potenziamento del Reperto di Geriatria.
Come pure è stato chiesto svariate volte, da questo TDM il potenziamento di tanti altri reparti che operano in sofferenza come Ortopedia, Chirurgia, Anestesia solo per citarne alcuni.
Tali richieste, non solo non sono state mai accolte, ma sono cadute nell’indifferenza totale non degnandole neppure di una risposta.
La presa in considerazione di situazioni tanto gravi è dovuta non solo al TDM di Casarano, che da sempre collabora con questa ASL, ma lo si deve soprattutto ai cittadini intesi nella loro generica formulazione ed alle singole persone che si trovano in stato di necessità e che vengono tutti i giorni nelle nostre sedi a chiedere il rispetto dei loro diritti.
Occorre far tesoro dell’emergenza che stiamo vivendo e che ci dimostra ancora una volta la necessità di intervenire con mezzi cospicui e con una completa rivisitazione del piano sanitario del P.O. F. Ferrari per poter assicurare e tutelare i cittadini.
È necessario ottimizzare le risorse umane, verificare i carichi di lavoro, potenziare il Personale medico e paramedico procedere al più presto per portare a termine i vari concorsi per Primari Dirigenti medici nei vari reparti tutt’ora assegnati a medici. f.f.
E’ arrivata l’ora che finalmente si realizzi l’impegno assunto dal Presidente della Regione Emiliano di rafforzare gli ospedali di base e di far diventare ospedale di primo livello Casarano.
A difesa dell’ospedale di Casarano il TDM è intervenuto più volte nel corso dell’anno, inviando anche un documento minuziosamente elaborato e comprovate da dati statistici, oggettivi sia attuali che del passato riferendosi anche ad un esposto sul riordino ospedaliero regionale, sottoscritto il 21/03/2016 da 520 operatori in servizio presso il P.O. di Casarano, compreso questo TDM.
Il compito del TDM sarà sempre quello di salvaguardare e tutelare la salute dei cittadini tutti; non saremo spettatori inermi ma attenti e interessati a segnalare sempre ed instancabilmente ogni disservizio e mancanza di rispetto verso i pazienti, e
chiederemo sempre, a voce alta, i diritti negati proprio a chi più ne ha bisogno.

Cristina Lezzi Resp. del TDM di Casarano
Anna De Filippi Resp. Rete Civica
Ilaria De Rocco Coordinatrice A.T. Casarano

VIALettera aperta
FONTETDM - Cittadinanzattiva
Articolo precedenteL’opposizione chiede che si convochi la conferenza dei capigruppo per discutere del “Ferrari”
Articolo successivoRiso: “L’Amministrazione non ha inteso affrontare pubblicamente le problematiche del Ferrari”
Hai un comunicato, una notizia, un evento, una lettera, o qualunque contenuto che vorresti far conoscere? Invia pure una mail a info@tuttocasarano.it e saremo lieti di fare da amplificatore della tua voce.