Da lunedì 7 a venerdì 11 novembre, in occasione della campagna nazionale di promozione della lettura #ioleggoperché2022, le biblioteche scolastiche dei due Istituti comprensivi di Casarano si presentano al pubblico, escono dai loro circuiti abituali e si aprono all’esterno.

L’idea nasce dall’intenzione di far conoscere al numero più alto possibile di utenti l’esistenza (innanzitutto!) di queste “stanze magiche”, il tipo di patrimonio di cui dispongono e quindi l’offerta e le opportunità che rivolgono non solo agli studenti e al personale interno alla scuola ma anche alle famiglie e alla cittadinanza tutta (questo soprattutto in vista della mancata presenza di una Biblioteca pubblica comunale). Una biblioteca attiva, infatti, facilita l’accesso all’informazione, alla lettura, alla ricerca e allo studio, amplia le opportunità educative e culturali, è uno strumento di equità che accorcia il divario socio-economico-culturale e riduce le disuguaglianze.

Nei giorni e negli orari indicati nella locandina si potranno dunque visitare gli ambienti che ospitano le biblioteche e conoscere le varie attività di promozione della lettura, che mirano a favorire il passaggio da una concezione della lettura come dovere scolastico a quella di una lettura come attività libera, che accompagni i più giovani nella formazione e nella crescita.

Volendo tracciare un identikit delle due biblioteche scolastiche delle scuole secondarie Polo2 e Polo3 diremo che in entrambe prevale il genere Narrativa 10-14 anni; la quantità di volumi accessibili al prestito è intorno al migliaio e oltre ai romanzi per ragazzi (anche in forma illustrata: graphic novel, fumetti, manga) troviamo i settori Storia, Biografia, Legalità, Poesia ecc.

A livello strumentale si tratta di biblioteche tradizionali in cui il prestito avviene tramite registro cartaceo, con inevitabili sviste, smarrimenti, mancate restituzioni nonostante il sollecito. In tal senso, un’iniziativa come il progetto nazionale #ioleggoperché diventa fondamentale per sostenerle e contribuire alla loro crescita: la campagna consiste infatti in una grande raccolta di libri a sostegno delle biblioteche scolastiche ed è resa possibile grazie allarete tra le scuole, le librerie e le associazioni che agiscono sul territorio.

Partecipiamo dunque numerosi, recandoci presso le librerie Dante Alighieri e La Soffitta senza tetto per scegliere e donare uno, due, cento libri!

Le nostre ragazze e i nostri ragazzi se lo meritano.