Lettera aperta dell’ex tecnico del Casarano, Pasquale De Candia: “Grazie a tutti”

0
305
Pasquale De Candia
Pasquale De Candia

È vero, l’abito non fa il monaco, e neppure i titoli fanno il buon allenatore. Eppure di titoli mister Pasquale De Candia ne ha vinti un bel po’ nella sua esperienza sulla panchina rossoazzurra, a testimonianza della sua preparazione e del suo valore. Il tecnico, però, si è fatto conoscere e apprezzare anche per le due qualità umane. Un gentiluomo del calcio, lontano dai luccichii e dalle apparenze, sempre attento, invece, alla sostanza e ai valori morali e sportivi. Più volte, da buon nocchiero, si è pubblicamente assunto responsabilità che non aveva pur di preservare l’armonia dell’ambiente e smorzare i toni. Sempre misurato, nelle tante vittorie e nelle poche sconfitte, mai alla ricerca di alibi. Tutto ciò traspare dalla lettera aperta che ha inviato alle redazioni giornalistiche. Un gesto, l’ennesimo, che gli fa onore.
Grazie, mister!

Ho aspettato qualche mese prima di scrivere queste poche righe. L’ho fatto perché mai avrei voluto che una mia parola o un mio pensiero fosse mal interpretato durante la stagione, che purtroppo si è conclusa prima del previsto a causa dell’emergenza Covid 19 e per il sottoscritto ancora prima.
L’esperienza a Casarano la porterò sempre dentro di me, non solo per i risultati sportivi raggiunti, l’ormai famoso triplete della stagione 2018/19 che ha riportato nel massimo campionato dilettantistico italiano, dopo diversi anni, una piazza storica e blasonata come quella rossazzurra.
Obiettivi conseguiti e frutto di un lavoro di squadra, di equipe e di una società forte e sana che non ci ha fatto mancare nulla. Per questo, dico GRAZIE innanzitutto alla famiglia Filograna, con in testa il patron Antonio, che ci ha trascinato con il suo entusiasmo e la sua ambizione.
GRAZIE a tutta la dirigenza, in primis al presidente, il professor Giampiero Maci, il direttore generale Dr. Giuseppe Pisanó, il Direttore sportivo Marcello Pitino, Dario Primiceri, Fernando Totaro ed il segretario Gianni Natile.
GRAZIE all’amministrazione della città di Casarano, in particolare al Sindaco e all’assessore allo sport, che mi hanno mostrato grande stima e considerazione durante la mia permanenza in città.
GRAZIE a tutti i giocatori che ho avuto la fortuna di allenare, che mi hanno seguito e con i quali ho condiviso momenti felici e difficili.
GRAZIE al mio staff tecnico che ha avuto la pazienza di seguirmi e con il quale è stato un piacere lavorare.
GRAZIE allo staff medico, di primissimo livello, dai responsabili dott. Gianni Mele e dott. Sergio Martaló ai fisioterapisti.
GRAZIE all’Ufficio stampa e a tutti i collaboratori del club.
Consentitemi un GRAZIE particolare a Gigi e Paolo, che definirli magazzinieri è altamente riduttivo, sono i veri motori dell’organizzazione della squadra oltre che due bellissime Persone.
E infine, ma non per ultimi, dico GRAZIE ai tifosi, che non dimenticherò mai, anche per lo striscione di riconoscenza esposto in gradinata nella gara interna successiva all’interruzione del rapporto con la società e ai giornalisti, di tv, carta stampata e siti web, con i quali ho da subito avuto un dialogo improntato alla massima cordialità e al rispetto dei ruoli.
Purtroppo Casarano sarà per me anche un ricordo triste riconducibile alla prematura ed inspiegabile scomparsa di Lello, ragazzo il cui sorriso contagioso custodisco gelosamente nel mio cuore .
Concludo pensando al prossimo futuro: sarò contento di tornare, seppur da avversario, al “Capozza” e a Casarano, uno stadio e una città che resteranno sempre nel mio cuore.
Un caloroso GRAZIE a tutti e un caloroso abbraccio!
Mister Pasquale De Candia