Liceo Vanini: 50 studenti diplomati con 100 su 100, 19 dei quali con lode

Un’ulteriore conferma di qualità: il Liceo “G.C.Vanini” di Casarano

0
645
I 100 del Vanini - 2022

Manca poco per l’avvio del nuovo anno scolastico che si aprirà sul solco degli ottimi risultati conseguito agli esami di Stato: 50 studenti licenziati all’Esame di Stato con la valutazione di 100 di cui 19 con 100 e lode, tantissimi gli studenti con valutazioni che vanno dal 90 al 99.

20 allievi del corso ESABAC ottengono l’ambito riconoscimento del diploma binazionale italo – francese.

24 allievi del Corso Cambridge sostengono le prime prove d’Esame IGCSE – Latin i cui esiti si avranno ad agosto.

Molti allievi hanno già superato i test universitari.

Grande soddisfazione del personale della scuola, studenti, famiglie e del dirigente scolastico Prof.ssa Maria Grazia Attanasi.

Felicissima per i risultati del Liceo in un anno ancora difficilissimo. I ragazzi che si licenziano con il massimo dei voti sono tanti, cresce inoltre il delta delle valutazioni che si attestano dal 90 al 99. A tutti gli studenti, però, vanno le mie personali congratulazioni per aver saputo esprimere sé stessi al meglio e aver superato un’importante prova della vita: l’Esame di stato dopo due anni di didattica a distanza in condizioni veramente difficili. Il valore aggiunto della nostra scuola è dato in primis dal progetto pedagogico chiaro: una combinazione di tradizione ed innovazione. Studi classici, tecnologia, esperienze internazionali, questa la cifra identificativa del Liceo Vanini.”

Il Liceo Scientifico e Linguistico “G.C.Vanini” infatti, con i suoi 5 indirizzi di Liceo Scientifico tradizionale, Scientifico Cambridge IGCSE, Scientifico Scienze Applicate, Linguistico e Linguistico ESABAC lavora alacremente per proporre agli studenti attività e obiettivi educativi che soddisfino le loro esigenze culturali e formative, nel rispetto del diritto alle pari opportunità e al benessere a scuola, favorendo l’integrazione dei più deboli e nel contempo curando l’eccellenza.

Le Curvature curricolari permettono ad ognuno, con flessibilità, di costruire il proprio profilo personalizzato, un’offerta formativa con potenziamenti dello studio della fisica, della matematica, delle scienze biomediche, della robotica, del coding, delle lingue straniere, degli studi giuridici e laboratori scientifici, informatici, artistici e di scrittura creativa.   Esperienze laboratoriali e di alternanza altamente qualificate, acquisizione di brevetti, internazionalizzazione del curricolo. L’attenzione alla didattica e le scelte metodologiche, anche alternative, come nel caso dell’uso del metodo Oerberg per l’insegnamento del latino, costano fatica ed impegno ma portano a grandi soddisfazioni. Tantissimi sono stati i riconoscimenti ottenuti dai ragazzi in concorsi, in esperienze a livello nazionale ed internazionale, nell’Esame di Stato e per molti di loro nel superamento dei test di ammissione universitari.
Una particolare soddisfazione è quella relativa all’ottimo risultato ottenuto dagli studenti del corso ESABAC del Liceo, un percorso di eccellenza che ha consentito l’acquisizione del Diploma dell’Esame di Stato Italiano e del Baccalauréat francese a 20 studenti e potranno scegliere se proseguire la loro formazione universitaria in Italia o nel paese d’oltralpe. Il diploma ESABAC dà infatti libero accesso a tutte le Università francesi ed apre un canale privilegiato per percorsi di ricerca post-laurea in Francia.

In definitiva, gli anni di studio al “Vanini” sono una fondamentale esperienza di crescita personale che passa attraverso un percorso di studi impegnativo e stimolante arricchito però da un articolato programma di iniziative culturali, sportive e di dibattito che rendono la vita nella scuola entusiasmante e completa. 

Maria Grazia Attanasi

100 su 100: Stefano Aloisi, Antonio Aquila, Chiara Astore, Federica Bove, Marco Buellis, Sofia Caputo, Francesca Cataldo, Sofia Cavalera, Giulia Ciurlia, Alfredo Coluccia, Sara De Iudicibus, Giovanna De Marco, Laura De Matteis, Michele De Nuzzo, Vittorio De Pietro, Stefano De Marco, Julia Fedele, Federica Greco, Giulia Marra, Roberta Marra, Anna Nocco, Clelia Picci, Maria Pia Portone, Francesco Giorgio Prete, Agostino Renna, Arianna Russo, Laura Valentina Steca, Pietro Stefano, Linda Trianni, Gabriele Urso, Giulia Wiggett.

Lode: Federico Casto, Danilo Salvatore Coluccia, Fabio Luigi Costa, Sofia Fattizzo, Sara Maria Fracasso, Valentina Fracasso, Maria Chiara Giaffreda, Gloria Francesca Leopizzi, Giulia Maggio, Chiara Maglie, Edoardo Maria Montagna, Maria Pia Panico, Francesca Piccinno, Isabelle Jacqueline Preite, Giorgia Maria Agostina Romano, Sione Sanapo, Annachiara Santoro, Giorgia Tamborrini, Dalila Maria Tamburrano.

Articolo precedente“Tendi una mano”: l’appuntamento con la solidarietà è per il 3 settembre
Articolo successivoIIS Meucci: 30 studenti diplomati con 100 su 100, tra cui 10 con lode
Scrive per la Gazzetta del Mezzogiorno da circa vent’anni, occupandosi di cultura, politica, economia, costume, sport, etc. Diverse le collaborazioni con testate cartacee e telematiche a livello locale e nazionale. All’attività giornalistica affianca la ricerca. Al centro dei suoi interessi culturali vi sono la filosofia e l’antropologia. Tra le sue più recenti pubblicazioni, il volume monografico L’enigma delle fiabe sulla interpretazione delle fiabe e diversi articoli e contributi apparsi su riviste ed enciclopedie di prestigio, come la rivista filosofica internazionale Quaestiones Disputatae dell’Universidad Santo Tomás, una delle più antiche delle Americhe, fondata in Colombia nel 1580, e l'Enciclopedia di Bioetica e Scienza Giuridica.