Mese della Memoria: incontro con Bruno Maida

0
544

Sabato 30 Gennaio, ore 10.30, il Circolo Culturale “Gabriele D’annunzio” di Casarano, Presidente Maria Nuccio, in collaborazione con il Presidio del Libro di Sannicola e l’Istituto Comprensivo Statale Polo 3 “Galileo Galilei” di Casarano, celebra la Giornata della MEMORIA 2021 con un evento dal Titolo: “La Shoah, una tragedia che ancora ci interpella”. Il tempo della Memoria. Considerata l’emergenza Covid 19, l’incontro si svolgerà su Piattaforma Webinar e coinvolgerà gli Alunni delle classi terze della Scuola Secondaria di I grado dell’Istituto Comprensivo Polo 3 “Galileo Galilei” di Casarano, i quali saranno in collegamento con lo Storico e Scrittore Bruno Maida. Bruno Maida è professore di Storia Contemporanea presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Torino. Tra i tanti suoi libri ricordiamo: “Prigionieri della memoria, Storia di due stragi della Liberazione (2002), “Non si è mai ex deportati, la biografia di Lidia Beccaria Rolfi” (2008), “Auschwitz e la Shoah. Storia per immagini dell’olocausto (1933-1945), “L’infanzia nelle guerre del Novecento (2017) e I treni dell’accoglienza. Infanzia, povertà e solidarietà nell’Italia del dopoguerra 1945-1948” (2020). Dialogherà con l’autore la Dott.ssa Mariangela Simone che intervisterà lo scrittore su uno dei suoi ultimi lavori letterari: “La Shoah dei bambini. La persecuzione dell’infanzia ebraica in Italia (1938-1945)”, un libro che riattraversa «con occhi di bambino» le tragiche vicende della persecuzione antiebraica e che fa riflettere su cosa abbiano significato quei tragici sette anni per i bambini italiani. Per i bambini «ariani», cresciuti nell’educazione al razzismo e alla guerra, e soprattutto, per i bambini ebrei, allontanati dalla scuola, dalla loro vita normale e testimoni impotenti della progressiva emarginazione sociale e lavorativa dei genitori, della persecuzione e della morte. Perché i ragazzi del 2021 continuino a conoscere il loro passato, a coltivare la loro memoria, a non dimenticare e a condannare fermamente tali orrori e atrocità!