Nasce ufficialmente l’associazione ”Comitato Pro Ospedale Francesco Ferrari”

Claudio Casciaro presidente. La vicepresidenza è affidata a Paolo Zompì e Mario Riso

0
1972
Claudio Casciaro
Claudio Casciaro

Nato anni orsono come comitato spontaneo, il sodalizio si è dotato di uno statuto e degli organi sociali.

L’organigramma

La presidenza è stata affidata a Claudio Casciaro, che sarà coadiuvato dai vice presidenti Paolo Zompì e Mario Riso. Il segretario è Franco Bartolomeo; il tesoriere Amedeo Sabato.

I consiglieri sono Adamo Fracasso, Cristian Fattizzo, Cristina Lezzi, Graziano Piccinno, Rocco Morgante e Luigino Sabato. Il collegio dei probiviri è composto da Antonio Antonaci, Giovanni D’Ambra e Bruno De Nuzzo.

Il comitato ha sede a Casarano, in via Leopardi 56.

Le finalità

“L’Associazione – ai legge nello Statuto – si propone di sostenere il noscomio “Francesco Ferrari” di Casarano e contribuire allo sviluppo della sanità territoriale del distretto e del comprensorio del Sud Salento”.

Le attività

Il nuovo corso del Comitato ha avuto avvio il 18 ottobre con l’assemblea costituente. Di seguito le attività svolte nei due mesi intercorsi.

Il 18 ottobre si è tenuta l’assemblea costituente elettiva con l’approvazione dello Statuto dell’associazione Comitato Pro Ospedale F. Ferrari di Casarano, con l’elezione degli organi sociali.

Il 24 novembre, il presidente Claudio Casciaro fa richiesta di audizione alla Commissione regionale Sanità, per illustrare le esigenze sanitarie del nostro territorio alla luce della fase organizzativa della Sanità Pugliese.

Il 7 dicembre il comitato ha fatto richiesta al Presidente del Consiglio e al sindaco di Casarano di un consiglio comunale aperto monotematico tenendo conto, che il comitato da sempre si fa carico e portavoce delle istanze dei cittadini con l’invito esteso ai sindaci del comprensorio, alla direzione generale Asl, alla Direzione medica del presidio ospedaliero, alla delegazione salentina al consiglio regionale ed alla Giunta Regionale, al Presidente-assessore alla Sanità Michele Emiliano. È prevista anche un’assemblea sull’argomento. Il comitato solleciterà la costruzione della IV Torre, anche se il cantiere sembra avviarsi seriamente, è indispensabile per il futuro del nosocomio.

Il comitato svolgerà un ruolo di mediazione e di raccordo perché le istituzioni locali “Comuni del Comprensorio” tornino a collegarsi ed avere un confronto serio e sereno con l’Ente Regione.

In merito all’emergenza del Pronto Soccorso riteniamo che la Direzione Generale dell’Asl e la Direzione sanitaria del nosocomio debbano attivarsi ed affrontare con determinazione la grave situazione per assicurare la dignità dei pazienti ed il diritto inalienabile alla salute. La situazione sta ancora una volta a dimostrare come il presidio Ferrari per il numero di accessi e per la richiesta di prestazione resta un punto di riferimento fondamentale per un comprensorio popoloso ed importante della Provincia.  

Articolo precedenteCene solidali: le precisazioni dell’assesssore Gatto
Articolo successivoUn pasto gratis per i meno abbienti. Iniziativa solidale targata “Il Pescatore”
Scrive per la Gazzetta del Mezzogiorno da circa vent’anni, occupandosi di cultura, politica, economia, costume, sport, etc. Diverse le collaborazioni con testate cartacee e telematiche a livello locale e nazionale. All’attività giornalistica affianca la ricerca. Al centro dei suoi interessi culturali vi sono la filosofia e l’antropologia. Tra le sue più recenti pubblicazioni, il volume monografico L’enigma delle fiabe sulla interpretazione delle fiabe e diversi articoli e contributi apparsi su riviste ed enciclopedie di prestigio, come la rivista filosofica internazionale Quaestiones Disputatae dell’Universidad Santo Tomás, una delle più antiche delle Americhe, fondata in Colombia nel 1580, e l'Enciclopedia di Bioetica e Scienza Giuridica.