Nuovo piano traffico per il centro storico: si scatenano le polemiche. Se ne discuterà oggi su Diffusione Stereo

0
1359

Nei giorni scorsi l’Amministrazione Comunale ha incontrato gli esercenti delle attività commerciali delle Piazze del centro, per condividere il progetto della nuova viabilità cittadina che partirà appena terminata Piazza San Giovanni.

“Il piano, frutto del confronto e della condivisione tra l’Amministrazione Comunale, i cittadini e gli esercenti, prevede – spiegano il sindaco Ottavio de Nuzzo e il consigliere delegato alla viabilità Alessandro Antonaci – il doppio senso di marcia in Piazza Indipendenza, l’istituzione di circa 40 parcheggi bianchi (a disco orario) e la transitabilità di Piazza Garibaldi. Il progetto inoltre prevede l’istituzione della zona pedonale dalle ore 19:00 del sabato sino alle 24 della domenica. Ringraziamo i numerosi esercenti che nella giornata di ieri hanno partecipato attivamente e condiviso il nuovo piano di viabilità del centro cittadino”.

Il commento del presidente dell’Associazione Commercianti Cristian Preite

“Nuovo Piano Traffico a Casarano: le responsabilità ora sono dei commercianti! Soddisfatti non significa che per noi va tutto bene!
Purtroppo le scelte fatte dalla politica in questi anni non hanno portato da nessuna parte, quindi noi cosa dobbiamo fare? Aspettiamo abbandonati al nostro destino fino a quando qualcuno riesce a portare le piazze al loro splendore? Noi siamo i primi che vogliamo il passeggio ma in queste condizioni non è possibile! Quando si schiariscono le idee ne riparliamo, ma oggi non possiamo morire con le nostre attività nell’attesa che qualcuno si svegli per fare qualcosa!
Noto che la COLPA ora è dei commercianti! Ma la politica le sue RESPONSABILITÀ quando le vuole prendere! Non credo che l’abbiamo fatto noi il piano traffico! Non ci siamo NOI al comando della Città!”.

Cristian Preite

Presidente Associazione Commercianti

Il commento del consigliere Massimo D’Aquino (Liber@città)

Ritorno al passato.

Si riaprono al traffico dei mezzi tutte le piazze del centro storico di Casarano.

Si, ritorno al passato Casarano con questa amministrazione ritorna ai tempi bui, non tenendo conto del valore aggiunto dei centri storici pedonali, e non capendo quanto si può valorizzare i commercianti con un centro storico vivibile.

Non creando infrastrutture,che permettono di poter parcheggiare nei pressi del centro, e non tenendo conto della tendenza di tutti i borghi, dei paesi con un bel centro storico libero dal traffico, l’amministrazione comunale che fa? distrugge il salotto della città con il traffico dei mezzi meccanici.

Il centro storico di Casarano uno dei più belli con tante piazze comunicanti viene deturpato dal traffico cittadino.

Vi ritengo responsabili del fallimento di questa città.

Il commento del consigliere Marco Mastroleo (Progetto Casarano)

Premesso che solo chi non fa non sbaglia, quello che sembra è che ci sia un piano traffico per il centro della nostra città fatto solo per rintuzzare tutte le critiche piovute in questi mesi all’amministrazione.

Anche da questo si denota che non c’è una visione di città una lungimiranza ed una prospettiva. Come si “incastra” quanto emerso dall’incontro di ieri con quella che sarà la nuova Piazza San Domenico? e con il nuovo progetto del Mercato coperto? Le scelte di quest’amministrazione sembrano sempre approssimative e provvisorie.

Ma con la riprogettazione di piazza San Domenico e del mercato coperto é evidente che tutto questo è provvisorio. Ed inoltre l’ipotesi di chiusura a tempo delle piazze sarà demandata all’autogestione dei cittadini? Ed in ultimo ma non ultimo, piazzetta D’Elia con gli splendidi palazzi, sarà considerata un semplice parcheggio?

Credo che questi chiarimenti siano dovuti alla città!

Non scordiamoci del progetto che doveva far rinascere via Matino, e che si è risolto in un semplice ripristino del marciapiede! Chi governa deve avere anche il coraggio delle scelte forti di prospettiva. È ovvio che chiudere una piazza solo per chiudere senza rendere quella Piazza viva non ha alcun senso.

Il commento del Partito Democratico

L’ISOLA CHE NON C’È (e chissà se mai ci sarà).

Piazza San Giovanni è pronta, presto sarà restituita ai casaranesi.

Bene. Ma anche no!

NO perché ieri è stato presentato il nuovo piano traffico e – SORPRESA – si torna all’antico. Niente chiusura delle piazze, niente isola pedonale, addirittura si riapre ciò che era stato chiuso anni fa, Piazza Garibaldi.

Siamo sconcertati!

La scelta di un’Area Pedonale è prima di ogni cosa un’operazione culturale; si privilegia la vivibilità ed i cittadini possono finalmente tornare a camminare serenamente con i propri figli, riappropriandosi degli spazi del centro cittadino. Ed è una scelta che, ormai, la gran parte delle città persegue.

La nostra amministrazione, invece, va controcorrente. E come si giustifica? con la scusa della necessità di rivitalizzare il commercio.

Una scelta miope, sbagliata nel merito e nelle motivazioni.

Una scelta che certifica, per l’ennesima volta, che questa amministrazione non ha una visione della città, fa scelte estemporanee, slegate da un progetto di sviluppo, senza un obiettivo da raggiungere, che inseguono esclusivamente i desiderata del momento.

E fa specie che tale scelta sia sostenuta, anche, dall’Associazione Commercianti, perché va contro i loro stessi interessi. Si facciano una domanda: negli ultimi 10 anni il centro si è svuotato perché era presente un’isola pedonale? i loro affari sono andati peggiorando perché non si poteva parcheggiare? La risposta ci pare scontata.

Serve un approccio diverso, da tutti gli attori in campo.

Le isole pedonali funzionano quando sono inserite in un contesto di misure pensato e ragionato e non estemporaneo. La scelta di pedonalizzare una parte della città può avere successo solo se accompagnata da specifici interventi: riqualificare le piazze, arredarle per renderle decorose e fruibili, incentivare e aiutare i proprietari a rifare le facciate, ecc.

Il commercio si aiuta con incentivi a popolare il centro di esercizi, varando provvedimenti ad hoc, per es. sgravi fiscali su TOSAP e TARI.

Tutto ciò necessita di scelte mirate da parte di chi governa, necessita di visione in prospettiva futura, di un progetto a medio termine; per far questo bisogna, però, crederci, lavorare e dedicarci tempo e passione.

Del nuovo piano traffico salviamo solo gli stalli bianchi con disco orario – di cui una quota, per inciso, andrebbe prevista anche in piazza San Domenico; tutto il resto è in linea con quanto dimostrato finora da questa amministrazione, un FALLIMENTO!

CONFRONTO SUL NUOVO PIANO TRAFFICO. GIOVEDÌ 10/3 ORE 18 SU DIFFUSIONE STEREO.

Confronto tra il sindaco Ottavio De Nuzzo; il consigliere comunale di opposizione, Massimo D’Aquino; il presidente dell’Associazione Commercianti, Cristian Preite; il consigliere delegato alla Viabilità, Alessandro Antonaci.

Conducono: Enzo Schiavano e Alberto Nutricati.

Appuntamento Giovedì 10 marzo 2022 alle 18.

I cittadini possono intervenire in diretta prenotandosi al numero whatsapp 339 45 80 520.

Per seguire lo speciale: visitare il sito www.diffusione.net, le app dell’emittente, oppure la diretta sulla pagina facebook Diffusione Stereo Web Radio.

Articolo precedenteMa non dovevamo uscirne migliori?
Articolo successivoDalla Fidapa un concorso fotografico dedicato alla donna
Hai un comunicato, una notizia, un evento, una lettera, o qualunque contenuto che vorresti far conoscere? Invia pure una mail a info@tuttocasarano.it e saremo lieti di fare da amplificatore della tua voce.