Obbligatorio per le ditte asfaltatrici raccordare a regola d’arte manto stradale e rampe

0
630
Obbligatorio per le ditte asfaltatrici raccordare a regola d'arte manto stradale e rampe

La eliminazione delle barriere architettoniche sono tra le priorità dell’Amministrazione Comunale. Con delibera di Giunta del 2 luglio, infatti, è stato introdotto nei capitolati d’appalto l’obbligo per le imprese asfaltatrici di raccordare le rampe e gli scivoli pedonali in accesso alla sede stradale, eliminando di fatto qualsiasi scalino presente. 

Da ora in avanti nei capitolati di appalto relativi a lavori di asfaltatura e/o manutenzione del manto stradale, tra gli obblighi a carico dell’impresa appaltatrice sarà inserita la seguente clausola: “è fatto obbligo all’impresa appaltatrice, impegnata nell’esecuzione del rifacimento o nella manutenzione del manto stradale, di raccordare a regola d’arte e senza che resti alcuno scalino, tutte le rampe e gli scivoli pedonali nel tratto interessato dall’intervento compreso dal presente appalto”.

La introduzione di questa clausola contrattuale è stata segnalata dalla cooperativa sociale BANDIERA LILLA, che sta conducendo una campagna di sensibilizzazione in tutta Italia con la istituzione di un apposito registro.

L’abbattimento delle barriere architettoniche è un passo indispensabile per sviluppare l’accessibilità. 

L’Assessore ai Lavori Pubblici Avv. Laura Parrotta:

“La eliminazione delle barriere architettoniche oltre ad essere prevista dalla normativa è per la nostra Amministrazione una priorità. La introduzione di questa clausola nei contratti d’appalto nasce dalla constatazione purtroppo frequente di vedere l’asfalto mal raccordato alle rampe e scivoli per carrozzine, creando scalini che spesso vanificano il lavoro di abbattimento delle barriere architettoniche. Migliorare l’accessibilità rappresenta un vantaggio per tutti i cittadini, non solo per chi ha problemi di mobilità, ma sicuramente agevola il transito di passeggini e carrozzine.”