Omologato il piano del consumatore del Comune di Casarano

0
2102
Omologato il piano del consumatore del Comune di Casarano

Nei giorni scorsi il Tribunale di Lecce ha omologato il primo piano del Consumatore presentato dall’Organismo di Composizione della Crisi da Sovraindebitamento (OCC) del Comune di Casarano.

In forza della Legge 3/2012 i consumatori e i soggetti esclusi dalle procedure fallimentari hanno a disposizione questa nuova procedura per il risanamento della propria condizione debitoria. Le procedure che possono essere adottate all’interno del sovraindebitamento consistono in: Piano del consumatore; Liquidazione del patrimonio; Accordo con i creditori.

 Il Comune di Casarano, ancora oggi è uno dei pochissimi in tutta Italia, ad essersi dotato di questo strumento di alto valore sociale che fornisce la possibilità al debitore, in presenza di specifici requisiti, di poter chiudere la propria posizione debitoria consentendo a tutti i creditori di soddisfare, anche se in parte, le proprie ragioni; cosa che in condizioni diverse difficilmente  avrebbero potuto realizzare.  

Nello specifico, il piano proposto e omologato nei giorni scorsi dal Tribunale è risultato più soddisfacente per i creditori rispetto alla liquidazione del patrimonio dell’indebitato. Il debitore in questione, infatti, era proprietario di un solo cespite, tra l’altro  vincolato a garanzia di crediti con privilegio. Il piano proposto dal gestore dell’OCC, rappresenta un ragionevole punto di equilibrio tra le aspettative di soddisfacimento dei creditori, in particolare di quelli senza privilegio, e la necessità di assicurare al debitore l’indispensabile per il proprio sostentamento. Con l’omologazione del piano, inoltre, i creditori non possono iniziare o proseguire azioni esecutive né acquistare diritti di prelazione sul patrimonio del debitore rientranti nel piano.

Sull’argomento il Sindaco dott. Gianni Stefàno:

“Esprimo soddisfazione per il risultato raggiunto, con questa prima sentenza di omologa del Tribunale inizia a dare i frutti la scelta di dotare il Comune di Casarano dell’Organismo di Composizione della Crisi di Sovraindebitamento. L’OCC consente a molte persone, che si sono venute a trovare in situazioni di particolari difficoltà finanziaria, di potere trovare una soluzione. A specifiche condizioni, infatti, e possedendone i requisiti necessari, il debitore riesce a conservare il patrimonio e contemporaneamente soddisfare, anche se in parte, i creditori. L’istruttoria curata dall’OCC si conclude con un piano di rientro che viene omologato dal Tribunale. In questo modo, vengono bloccate tutte le procedure esecutive nei confronti dei beni rientranti nel piano approvato. Ringrazio il Consigliere Giampiero Marrella e il referente dell’OCC, dott. Giovanni Merico, che insieme e con caparbietà sono stati i promotori di questa iniziativa. E’ grazie a loro, infatti, se il Comune di Casarano è tra i pochi in Italia ad essersi dotato dell’OCC, che è uno strumento di alto valore sociale a beneficio di cittadini in difficoltà finanziaria.”