PD: “Atto di dicriminazione deplorevole”

0
236
Una strada per decongestionare il traffico cittadino

È di questi giorni la notizia di un atto di discriminazione e violenza, fisica e verbale, da parte di due (o tre) 22enni casaranesi nei confronti di un ragazzo di colore.

Così come riportato dagli organi di stampa, risulta che i tre fossero ubriachi e abbiano, in seguito, aggredito anche l’agente della polizia municipale e i due agenti di polizia intervenuti.

È assolutamente deplorevole e inaccettabile il comportamento dei due (o tre) ragazzi, che dimostra come il neo dell’odio razziale perversi e generi, sempre più spesso, violenza. Violenza che si è perpetrata anche ai danni degli agenti, dimostrando una pericolosa assenza di rispetto nei confronti delle istituzioni. La condizione di ebbrezza, inoltre, è forse ancor di più il sintomo di un disagio sociale.

Oltre a condannare in maniera strenua l’accaduto, il circolo cittadino del PD si interroga sul contesto e sulle condizioni che permettono che ciò accada, sull’assenza di rispetto, verso gli altri e verso se stessi, sul ruolo che tutta la comunità potrebbe avere nella prevenzione di simili accadimenti, attraverso l’inclusione, il confronto e la partecipazione. Su quale ruolo può svolgere un partito politico e soprattutto un circolo cittadino, richiamando ai valori fondanti di una comunità e confrontandosi con tutti per assumere decisioni utili alla pratica di quegli stessi valori.

Intanto, un plauso agli agenti intervenuti per il lavoro egregiamente svolto e un abbraccio al ragazzo di colore del quale si sono perse le tracce: ti aspettiamo nella nostra Casarano.                                                                                                           

Il Direttivo PD Casarano