PD: “Se il buon giorno si vede dal mattino…”

0
633
palazzo dei domenicani
Foto di Gigi Garofalo

È passato ormai un mese dalla consultazione elettorale che ha visto la città scegliere il suo nuovo sindaco ed i componenti del nuovo Consiglio Comunale. Ad un risultato netto avrebbe dovuto seguire un pronto ingranaggio della “quarta marcia” da parte dei vincitori, sindaco e coalizione tutta, per dotare Casarano della sua nuova Giunta Comunale e per far sì che questa iniziasse a lavorare per adempiere all’ampio mandato conferito dai cittadini. Ebbene, assistiamo a quello che ormai è un vero e proprio regolamento dei conti interno, con l’unico partito in maggioranza (le altre sono tutte liste o movimenti di natura civica) che prima rivendica a mezzo stampa deleghe e numeri in giunta, sostenendo di apprendere da terzi delle intenzioni del sindaco in tal senso, e poi dichiara pubblicamente di aver saputo per vie traverse che 5 componenti della coalizione (tra i quali il primo degli eletti più altri due già eletti in Consiglio Comunale) hanno aderito al partito tramite richiesta ai vertici provinciali. Queste appaiono come le scorie derivanti da bisticci già venuti a galla in fase di scelta del candidato sindaco di coalizione, dopo le infauste dimissioni della maggioranza uscente che hanno costretto la città ad una consultazione elettorale prematura. Casarano merita di meglio! Ha chiamato il sindaco De Nuzzo e la sua coalizione ad amministrare la città con ampio consenso, che non significa massima libertà di spartire poltrone e piccoli centri di potere ma la più grande e stringente responsabilità di affrontare i problemi dei casaranesi. Oggi questa responsabilità non è stata ancora assunta da nessuno, mentre si assiste inermi ad un triste teatrino in cui non ci sono vincitori ma c’è un solo grande sconfitto: la città stessa. Chiediamo a gran voce rispetto per i cittadini di Casarano e che il sindaco nomini la Giunta al più presto. I problemi dei casaranesi non aspettano.

PD Casarano