Svolta o dimissioni. L’Associazione Commercianti interviene sulla crisi politica cittadina

0
373
Cristian Preite
Cristian Preite

Sono passati quasi sei anni da quando l’Associazione Commercianti, Imprenditori ed Artigiani di Casarano ha preso vita grazie ad un gruppo di commercianti stufi della situazione della nostra città e volenterosi di fare la differenza. E sono passati quasi 4 anni da quando l’attuale direttivo ha preso le redini dell’associazione. Il nostro impegno ed i nostri sacrifici si sono sempre tramutati in soddisfazioni, siamo riusciti a realizzare eventi sempre più grandi, abbiamo illuminato il nostro paese a Natale e a Pasqua e abbiamo collaborato con tutti i nostri iscritti per realizzare campagne sconti per riportare i nostri cittadini e quelli dei paesi limitrofi a passeggiare per le strade della nostra città. Siamo stati elogiati, non considerati e, purtroppo, spesso attaccati. Ma siamo sempre andati avanti per la nostra strada, fiduciosi in un futuro migliore.

In questi anni abbiamo visto molti gruppi di cittadini rimboccarsi le maniche e realizzare piccoli e grandi eventi per il nostro paese, e questo ci faceva sempre ben sperare.

D’altro canto però, abbiamo sempre visto la nostra amministrazione comunale assente, quasi inerme, e i cambiamenti promessi mai realizzati.

Per anni il filo conduttore della nostra associazione è stato quello di non immischiarci nella politica, siamo sempre rimasti imparziali e abbiamo sempre cercato il colloquio con tutti gli esponenti di tutte le classi politiche della nostra città.

Durante le elezioni della scorsa estate, abbiamo incontrato tutti i candidati e abbiamo parlato con loro e cercato di capire che direzione avrebbero preso nel caso avessero vinto le elezioni. Eravamo fiduciosi! Eravamo entusiasti! Eravamo ottimisti!

Ma purtroppo dopo un solo anno di amministrazione siamo solo DELUSI!

La nostra situazione politica attuale è a dir poco surreale.

In una città come la nostra, piena di problemi, dal palazzo dei Domenicani arrivano sempre e solo voci di litigi e di soluzioni raffazzonate per evitare eventuali crisi. Una delle domande più gettonate negli ultimi mesi tra nostri cittadini è se, o meglio dire quando, il nostro sindaco cadrà! Forse è giunto il momento che la nostra amministrazione inizi a farsi un esame di coscienza e a dare delle risposte concrete alle nostre domande:

1. Davvero la risposta a tutte le vostre problematiche interne è il rimpasto?

2. Si può amministrare una città come Casarano continuando a litigare fra di voi?

3. Forse non è giunto il momento di fare un passo indietro e limitare i danni?

4. E sopratutto, se volete continuare ad amministrarci, quando inizierete a trovare le soluzioni a tutti i problemi del nostro paese?Sinceramente siamo stufi e profondamente amareggiati di vedere i comuni intorno a Casarano prosperare ed evolversi giorno dopo giorno mentre la nostra città rimane ferma come fosse impantanata in un fango di inutili litigi, futili schermaglie e inconcludenti soluzioni!

Ed è per questo motivo che non riusciamo più a stare zitti, quindi chiediamo UFFICIALMENTE al nostro sindaco di risolvere immediatamente questa inammissibile situazione e di cominciare a lavorare veramente per il bene del nostro paese, OPPURE di dare le dimissioni sperando in una futura classe politica degna di questo nome!

Il Presidente e il Direttivo tutto.

VIAComunicato Stampa
FONTEAssociazione Commercianti Casarano
Articolo precedentePD: Casarano ha bisogno di stabilità politica
Articolo successivoVandalizzato il Monumento ai Caduti recentemente restaurato. L’allarme dell’Università Popolare
Hai un comunicato, una notizia, un evento, una lettera, o qualunque contenuto che vorresti far conoscere? Invia pure una mail a info@tuttocasarano.it e saremo lieti di fare da amplificatore della tua voce.