Francesca Rizzo, 31 anni, è una ricercatrice di Casarano, attualmente impegnata nel Cosmic Dawn Center, un centro di ricerca del Niels Bohr Institute di Copenhagen.Due anni fa, era balzata sulle testate internazionali per essere stata la prima firmataria di una pubblicazione su “Nature”, la più prestigiosa rivista scientifica del mondo, in cui si parla della scoperta di una galassia “sosia” della Via Lattea.Recentemente, la nostra concittadina ha ricevuto la medaglia d’onore della Max Planck Society, una delle realtà più importanti del mondo, che assegna annualmente un premio per gli eccezionali risultati scientifici ai più talentuosi ricercatori all’inizio della carriera.Francesca è stata premiata per il lavoro che ha svolto in relazione ai suoi studi di dottorato, sviluppando una nuova tecnica in grado di ricostruire la struttura e la cinematica delle galassie di fondo.Sorprendentemente, la sua analisi ha mostrato che le galassie nell’Universo primordiale erano più ordinate e meno turbolente del previsto dai modelli di formazione ed evoluzione delle galassie.
A Francesca giungano le nostre più sentite congratulazioni per il prestigioso riconoscimento internazionale ottenuto e gli auguri per il futuro, a nome del Sindaco, dell’Amministrazione Comunale e della città tutta.