Un’antica e nobile arte maziale cinese a Casarano. Riprendono le attività al Parco d’Oriente

0
604
Maestro XU, Beijing - maggio 2017

Nell’odierno occidente ricercare e di conseguenza praticare un’arte marziale che realmente possa farsi portatrice dei valori tradizionali non è cosa così scontata. Stereotipi, mode più o meno passeggere e filosofie new age hanno quasi inesorabilmente distorto e compromesso il vero senso di tale attività.
Non vi è un’arte marziale migliore di altre, ma di certo vi sono insegnanti più preparati di altri che fanno la differenza e che possono provare a condurre i propri studenti verso dinamiche ancestrali.
Allenarsi nelle arti marziali non significa solo tirare calci e pugni, tutt’altro: coscienza di sé, migliorare le capacità motorie e biomeccaniche e quindi mobilità articolare, meditazione; in sostanza benessere psico-fisico!
Tra gli stili tradizionali cinesi c’è senza dubbio il San Huang Pao Chui Quan, noto anche come lo “stile delle guardie del corpo di Pechino”, del quale di recente è stata raccontata la storia in un’intervista (https://www.tuttocasarano.it/casarano-culla-del-san-huang-pao-chui-quan/), e che il 6 ottobre 2020 ripartirà l’attività all’aperto, presso il Parco d’Oriente a Casarano.
Le motivazioni di una pratica “non comoda” sono svariate, non ultimo il contatto con la natura.
Per chi fosse interessato a sperimentare questa disciplina marziale può farlo contattando la scuola direttamente tramite il canale social di Facebook (www.facebook.com/sanhuangpaochuiquan).