Venuti: “Parte della maggioranza vorrebbe sfiduciare il sindaco? Il problema non è De Nuzzo, ma una coalizione priva di un progetto”

0
1014
Remigio Venuti
Remigio Venuti

Circola con insistenza la notizia che alcuni pezzi della coalizione di centrodestra che governa Casarano abbiano intenzione di sfiduciare il Sindaco Ottavio De Nuzzo e stiano cercando convergenze per farlo decadere.

Che Ottavio De Nuzzo e la coalizione che lo ha espresso fossero inadeguati a guidare una città come Casarano lo si sapeva già. Governano Casarano dal 2012, privi di una visione della città che possa consentire di lavorare per tornare ad essere il riferimento politico, e non solo, del basso Salento, sono stati artefici di scelte disastrose per la città, ad iniziare dalla irresponsabile dichiarazione di dissesto.

Oggi, però, non siamo di fronte al giudizio su questa amministrazione ma siamo in presenza di una parte della maggioranza di centro destra che, pare, voglia sfiduciare il suo sindaco.

Per amore di chiarezza nei confronti della città è necessario chiedere, anzitutto da parte dell’opposizione consiliare che sembrerebbe condividere questa scelta, perché?

Cosa è cambiato rispetto alle elezioni del settembre scorso? Su quali scelte, che non siano solo quelle della musica nei pub, ci sono state divergenze?

Quali strategie riguardanti il futuro della nostra città, non tengono più coesa la coalizione di centrodestra?

È necessario uscire dall’ambiguità e fornire alla città i necessari elementi di chiarezza perché si possano fare valutazioni corrette sulla base dei fatti e non sulla base dei “si dice”.

Solo così diventa chiaro all’intera città che il problema non è Ottavio De Nuzzo, ma è una coalizione priva di un progetto condiviso riguardante il futuro di Casarano.

Remigio Venuti

VIAFacebook
FONTERemigio Venuti
Articolo precedenteIl Centro di Didattica delle Lingue Classiche Nea Agoghé presenta il programma per il 2021/2022
Articolo successivoPolo 3: Ottimi risultati nelle prove Invalsi per gli alunni della terza media
Scrive per la Gazzetta del Mezzogiorno da circa vent’anni, occupandosi di cultura, politica, economia, costume, sport, etc. Diverse le collaborazioni con testate cartacee e telematiche a livello locale e nazionale. All’attività giornalistica affianca la ricerca. Al centro dei suoi interessi culturali vi sono la filosofia e l’antropologia. Tra le sue più recenti pubblicazioni, il volume monografico L’enigma delle fiabe sulla interpretazione delle fiabe e diversi articoli e contributi apparsi su riviste ed enciclopedie di prestigio, come la rivista filosofica internazionale Quaestiones Disputatae dell’Universidad Santo Tomás, una delle più antiche delle Americhe, fondata in Colombia nel 1580, e l'Enciclopedia di Bioetica e Scienza Giuridica.