FdI: “Da parte del sindaco un inacettabile attacco al nostro partito”

0
487
laura parrotta tra i fratelli d'italia
Nel riquadro: Laura Parrotta (Foto: Gigi Garofalo)

Il 21 Maggio 2020 mentre tutta Italia si adoperava per organizzare la ripartenza delle attività commerciali dopo il primo lockdown, a Casarano veniva emessa un’ordinanza più restrittiva rispetto alla legge nazionale, con l’unico effetto di bloccare gli eventi della stagione estiva, provocando un IMPORTANTE danno economico e sociale per le categorie del settore e per gli avventori delle stesse attività commerciali.
Ora in previsione di una nuova VITA sociale il Partito Fratelli D’Italia Casarano sezione G. Almirante ha voluto intraprendere un percorso tempestivo, costruttivo e condiviso volto al superamento delle forti limitazioni contenute nella suddetta ordinanza.
Ci ritroviamo, nostro malgrado, a replicare ad un Comunicato Stampa del Sindaco il quale utilizza note di contestazione provenienti dai gestori di esercizi commerciali della movida per sferrare un attacco diretto a FDI.
Ed è questo che ci mortifica oltremisura: Ottavio De Nuzzo, il nostro Sindaco, quello a cui abbiamo dato fiducia e sostegno, non dovrebbe portare avanti le battaglie personali e fallaci di altri ma dovrebbe essere dalla parte dei cittadini, delle attività commerciali, dello sviluppo economico e sociale di Casarano, nel rispetto della legge e delle legittime esigenze di TUTTI i cittadini.
E dovrebbe farlo ad ogni costo, anche se a qualcuno della sua maggioranza non piace una Casarano che pullula di attività commerciali, di piazze e di strade stracolme di giovani e di vita.
A cosa serve ristrutturare, riqualificare le piazze e il centro cittadino se poi le vogliamo deserte?
Perché Piazza Umberto I a Parabita, Piazza Capece a Maglie, Piazza San Pietro a Galatina, Piazza Tellini a Gallipoli, solo per citarne alcune, possono essere popolate da giovani e meno giovani compresi i nostri figli e a Casarano dopo le 19 può risuonare solo l’eco delle Campane dei momenti nefasti?
Quindi, affinchè non si spenga anche la memoria, ricordiamo al Sindaco che Fratelli d’Italia sia in incontri istituzionali precedenti, financo nell’ultimo del 25 maggio, sia tramite nota a mezzo protocollo del 26 maggio è stato invitato a partecipare alla programmata riunione del 27 maggio alle ore 12 di cui, purtroppo, asserisce di non sapere nulla.
Appresa poi la larga partecipazione degli esercenti, si è deciso di tenere l’incontro nell’Aula Consiliare, l’ unica in grado di ospitare cosi’ tanti partecipanti nel rispetto della normativa anti Covid.
Chiediamo al Sindaco:
Per quale motivo continuare ad attaccare sempre FDI che nel frattempo aveva addirittura accolto il SUO espresso “invito” a non affiggere i relativi manifesti (stampati, pronti per l’affissione programmata il 26 con versamento del relativo pagamento del diritto di affissione), ASSICURANDO contestualmente la sua partecipazione?
Per quale motivo dichiarare sempre guerra a questa parte della Sua maggioranza solo perché ha il CORAGGIO di esprimere DEMOCRATICAMENTE e LIBERAMENTE il proprio pensiero e di portare AVANTI le proprie iniziative?
NON CONOSCENDONE LE RISPOSTE, I nostri rappresentanti Istituzionali RIMANGONO aperti al dialogo, RIFUGGONO da sterili polemiche, anzi CONTINUERANNO nella loro AZIONE POLITICO – AMMINISTRITATIVA nell’INTERESSE ESCLUSIVO della Citta di Casarano, per contribuire attivamente al suo rifiorire affinchè Essa torni ad essere viva, gioiosa, popolata e animata dopo anni di buio pesto.
Casarano, 28 maggio 2021
Fratelli d’Italia Casarano “Giorgio Almirante”

VIAComunicato Stampa
FONTEFratelli d'Italia Casarano
Articolo precedenteIl sindaco a FdI e ai gestori dei locali: “Le regole vanno rispettate. Quanto accaduto denota arroganza e mancanza di rispetto”
Articolo successivoPD: “Sconcerto per lo scontro tra sindaco e FdI”
Hai un comunicato, una notizia, un evento, una lettera, o qualunque contenuto che vorresti far conoscere? Invia pure una mail a info@tuttocasarano.it e saremo lieti di fare da amplificatore della tua voce.